Democrazia e Giustizia

Che cos'è lo Stato di diritto? Definizione, storia, esempi, significato, rapporti

Che cos'è lo Stato di diritto? Quando, come e perché è stato sviluppato? Su quali principi si basa? Quali sono i suoi fattori più importanti? Che effetto ha su di noi?

di Eleanor Brooks

Che cos'è lo Stato di diritto?

La maggior parte degli aspetti della nostra vita è regolata da norme e regolamenti: quanto paghiamo di tasse, dove parcheggiamo la nostra auto e la velocità massima a cui possiamo guidarla. Anche se a volte può essere fastidioso, tutti concordano sul fatto che i sacrifici che facciamo per rispettare la legge valgono la pena perché se tutti la rispettano, la vita diventa più facile per la società nel suo complesso.

La partecipazione paritaria e gli ideali utilitaristici giocano un ruolo importante in questo caso, perché i rendimenti positivi si basano su un'ampia partecipazione e sul sacrificio individuale per il bene comune (cioè la rinuncia alla libertà assoluta di fare esattamente ciò che voglio in qualsiasi momento). Pertanto, ci aspettiamo che i nostri legislatori che dettano le leggi diano il buon esempio.

I guardiani dei diritti umani sono importanti per lo Stato di diritto. Sostieni il nostro lavoro Fai una donazione

Immagina di fare un giro tranquillo con la macchina una domenica pomeriggio e di essere fermato da un agente di polizia che ti fa una multa per aver superato una zona di 50 km/h a 80 km/h. Mentre ti sta scrivendo la multa, un'elegante auto sportiva rossa sfreccia davanti a voi. La guardi con aspettativa, ma l’agente la accompagna con un saluto dicendoti: è il sindaco, il limite di velocità non vale per lei. Quando si riceve la multa per posta (pagabile al comune, che la usa per pagare lo stipendio del sindaco), probabilmente ci si sente trattati male.

Ora entra in gioco lo Stato di diritto.


Lo Stato di diritto è un insieme di principi che afferma che nessuno, compresi governi, politici o legislatori, è al di sopra della legge. Questa filosofia politica si riferisce all'idea che un sistema di leggi, istituzioni e norme sia progettato per garantire la responsabilità che coinvolge tutti i livelli della società, il che significa che nessuno riceve un trattamento preferenziale. Lo Stato di diritto non si riferisce a una legge in particolare, ma piuttosto all'insieme di leggi e norme comuni all'interno di un Paese, di uno Stato o di una comunità a cui tutti, cittadini e istituzioni, sono vincolati, nonché ai sistemi e ai meccanismi che fanno rispettare queste leggi.

Questo sistema di responsabilità si basa su 4 principi generali:

Responsabilità

Lo Stato di diritto mira a responsabilizzare tutti, indipendentemente dalla loro posizione. Si tratta di una responsabilità globale che si applica sia al governo che alle istituzioni e non ammette eccezioni o trattamenti preferenziali. Ad esempio, gli agenti di polizia e i membri del governo non dovrebbero essere esentati dalla responsabilità nei confronti della legge a causa della loro posizione.

Legge giusta

Affinché lo Stato di diritto sia giusto, deve essere comprensibile, accessibile al grande pubblico, non soggetto a cambiamenti drastici (stabile) e applicato in modo uniforme, in altre parole non deve essere più severo per alcuni che per altri.

Nella sua comprensione e applicazione comune, lo Stato di diritto ha anche una dimensione morale, che garantisce il rispetto dei diritti umani, protegge la proprietà, rispetta i contratti e l'applicazione dei diritti procedurali.

Governance aperta

Anche il modo in cui la legge viene attuata è importante. Questo comprende l'intero ciclo di vita di una legge, a partire dal momento in cui viene adottata, la sua applicazione alle agenzie governative, l'implementazione e il modo in cui viene attuata. Tutte questi passi devono essere trasparenti, accessibili a tutti, intrapresi in modo equo e devono avvenire senza ritardi.

Giustizia accessibile e imparziale

Coloro che applicano la legge devono rappresentare la loro comunità, essere qualificati dal punto di vista patrimoniale e aderire a standard di etica professionale nello svolgimento del loro lavoro. Ci dovrebbe essere una separazione dei poteri tra chi applica la legge e chi detiene il potere politico, e i loro uffici dovrebbero essere aperti al pubblico.

Cos'è l'Indice dello Stato di diritto?

L'Indice dello Stato di diritto fornisce una panoramica incentrata sullo stato dello Stato di diritto nel mondo, coprendo 139 Paesi e giurisdizioni. Il rapporto annuale raccoglie le opinioni del pubblico in generale, degli avvocati e degli esperti nazionali attraverso sondaggi su scala nazionale. Questi dati vengono raccolti e misurati per fornire una panoramica di come lo Stato di diritto viene percepito e vissuto in ogni Paese, oltre a fornire punteggi e classifiche nazionali basate su otto fattori. Il rapporto è inteso come uno strumento per informare e sostenere il lavoro di governi, organizzazioni della società civile, mondo accademico, imprese e cittadini per rafforzare lo Stato di diritto.

Le origini dello Stato di diritto: contesto storico

Le idee di base che costituiscono lo Stato di diritto, partendo dal presupposto che nessun governante è al di sopra della legge, risalgono alle civiltà antiche. Secondo il pensatore greco Aristotele, "è più giusto che sia la legge a governare che i cittadini". Egli riteneva che il popolo, non il singolo cittadino, dovesse essere soggetto alla legge, ma poiché è più facile accentrare il potere "supremo" in una sola persona, questa dovrebbe essere considerata come un servitore e un protettore della legge. Questo contraddice l'opinione, sostenuta da tempo, che i governanti siano nominati dalla legge divina e quindi si pongano al di sopra di essa.

Lo Stato di diritto si riferisce all'idea che la legge sia uno strumento per aiutare e servire le persone, per migliorare la loro libertà piuttosto che limitarla. Secondo Cicerone, "Siamo tutti servi delle leggi per essere liberi".

Questa linea di pensiero fu portata avanti da Thomas Paine, che nel suo pamphlet “Common Sense" ha affermato che "in America la legge è sovrana. Perché come nei governi assoluti il re è la legge, così nei Paesi liberi la legge deve essere il re, e non devono essercene altri".

Quali sono gli 8 fattori principali dello Stato di diritto?

Lo Stato di diritto viene misurato in base a 8 fattori, definiti dal WJP Rule of Law Index.

1. Limiti al potere dello Stato

L'idea principale dello Stato di diritto è che coloro che esercitano il potere sono a loro volta soggetti alla legge. Ciò implica l'esistenza di un insieme di leggi che limitano la portata del governo e la separazione dei poteri tra il potere legislativo e quello giudiziario. Un sistema di pesi e contrappesi che limiti e garantisce una supervisione del governo dovrebbe essere controllato attraverso audit e revisioni effettuate da parte di attori non governativi. I funzionari governativi che violano la legge devono essere sanzionati e deve esserci una transizione graduale dei poteri nel rispetto della legge.

2. Assenza di corruzione

I funzionari governativi in tutte le posizioni, dai funzionari pubblici, ai legislatori, ai giudici, alla polizia e alle forze armate, non devono usare la loro carica pubblica per servire i propri interessi personali.

3. Governo aperto

Un aspetto importante dello Stato di diritto è l'accessibilità e la trasparenza: la legge dovrebbe essere facilmente accessibile ai cittadini e il governo dovrebbe pubblicare tutti i dati che raccoglie. Lo Stato dovrebbe promuovere la partecipazione attiva dei cittadini su questioni di interesse pubblico e mettere in atto processi che consentano alle persone di presentare reclami e fornire feedback.

4. Diritti fondamentali

Il fattore dei diritti fondamentali si riferisce all'idea che lo Stato di diritto non riguarda solo l'idea che lo Stato di diritto sia superiore, ma che anche il contenuto della legge sia importante. Infatti, se le leggi in vigore sono oppressive, possono essere usate contro il popolo per servire gli interessi di un leader tirannico. Pertanto, le leggi devono garantire i diritti fondamentali.

5. Ordine e sicurezza

Se lo Stato di diritto viene attuato correttamente, dovrebbe favorire la pace. Piuttosto che cercare una vendetta personale, le persone sentono di poter contare sullo Stato per tenere sotto controllo il crimine e fare giustizia. L'uso della legge e delle strutture statali per rispondere alle denuncie previene la minaccia di conflitti civili.

6. Applicazione della normativa

È attraverso le nostre azioni che diamo vita alla legge, rendendola più di semplici parole sulla carta. La legge permea la nostra vita quotidiana attraverso la regolamentazione, e l'efficacia dello Stato di diritto può essere valutata misurando il grado di attuazione e applicazione delle norme. Il governo dà l'esempio attuando le proprie norme e facendolo in modo coerente ed equo? Il governo applica le normative controllando il settore pubblico e privato, ad esempio attraverso l’implementanzione di protocolli di salute e sicurezza o il rispetto delle leggi sul lavoro?

7. Giustizia civile

Un aspetto importante per il mantenimento dello Stato di diritto è che ci sia un'equa partecipazione da parte di tutti, ovvero che le persone di ogni estrazione sociale credano che il sistema giudiziario civile sia ugualmente accessibile e possa risolvere i loro problemi in modo equo. Se temi che il giudice sia al soldo di ricchi uomini d'affari o non puoi permetterti un avvocato, potresti essere tentato di cercare soluzioni ai tuoi problemi al di fuori della legge. Per evitare che ciò accada, il sistema giudiziario civile dovrebbe essere libero da corruzione, discriminazione o influenza politica, i procedimenti giudiziari dovrebbero essere condotti in modo tempestivo e la decisione presa dal giudice dovrebbe essere effettivamente applicata.

8. Giustizia penale

La polizia è il volto della legge per molte persone. Se pensiamo di essere in pericolo o che sia stato commesso un reato contro di noi, ci rivolgiamo al sistema giudiziario penale per chiedere aiuto. Se questo sistema è efficace, offre alle persone l'opportunità di risolvere i propri problemi personali ed elimina la tentazione di prendere in mano la situazione. Anche il trattamento degli autori di reato che entrano in questo sistema è importante. Si presume che siano innocenti? Hanno accesso all’assistenza legale? Come vengono trattati in carcere?

In che modo lo Stato di diritto influisce sulla società?

Se hai la fortuna di crescere in una società con una forte aderenza allo Stato di diritto, potrebbe essere difficile capire quanto questo influisca positivamente sulla tua vita quotidiana. È probabile che lo dai per scontato. Quando leggi il giornale al mattino, forse non ti rendi conto che non tutti hanno accesso a un articolo scritto in modo indipendente e critico nei confronti del governo. La possibilità di protestare in strada o di accedere a diritti fondamentali sotto forma di servizi come l'accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione sono sistemi radicati nello Stato di diritto. Se i politici corrotti travasassero il denaro pubblico nelle loro tasche private, le infrastrutture pubbliche comincerebbero a crollare.

E poi c'è un punto di vista più ampio. Molti di noi danno per scontata una transizione pacifica del potere (che è forse la più grande conquista della democrazia). Ma l'assalto al Campidoglio negli Stati Uniti dello scorso anno è stato un segnale preoccupante che l'Europa non dovrebbe ignorare: lo Stato di diritto è come un giardino che va curato costantemente. Il rapporto annuale di Liberties mostra che lo Stato di diritto in Europa sta arretrando. Per ritrovare un terreno più solido, l'UE deve mantenere le sue promesse di rafforzare la società civile, proteggere la libertà dei media e promuovere lo Stato di diritto.

Ulteriori letture:

Credito immagine:

Max Fischer /Pexels