Polonia: Vittoria delle persone con disabilità in caso di diritto di voto

In una sentenza storica, un tribunale polacco decide che un uomo parzialmente disabile deve essere inserito nel registro degli elettori per le elezioni parlamentari europee del 2019.

La sentenza, basata sulla giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo, apre la porta a persone disabili in tutta Europa per chiedere la loro iscrizione nei registri elettorali, consentendo loro di partecipare alle elezioni.

Il tribunale distrettuale di Nowy Sacz ha ordinato che una persona disabile sia iscritta nel registro degli elettori, ribaltando la precedente decisione del sindaco della città. Il tribunale ha ritenuto che la privazione generalizzata del diritto di voto alle elezioni del Parlamento europeo per le persone disabili viola la Convenzione europea dei diritti dell'uomo, la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità e il diritto dell'Unione europea.

Le implicazioni più ampie della decisione consistono nel consentire ai cittadini europei parzialmente disabili in tutta l'UE di essere registrati come elettori e forniscono alle persone disabili le basi giuridiche di essere registrate.