I difensori dei diritti umani ungheresi vanno protetti

Il governo ha usato la sua ultima campagna di odio contro i rifugiati e i difensori dei diritti umani per fomentare gli elettori in vista della chiamata alle urne di questo weekend.

Il regime di Viktor Orbán prova ad azzittire i difensori dei diritti umani fin dal 2013. Lo scorso anno, l'Ungheria ha approvato una legge contro le ONG filo-russa che ne ostacola pesantemente i finanziamenti.

Adesso il governo attua un giro di vite con una nuova legge che tassa le donazioni dall'estero e impedisce agli operatori umanitari e ai legali di aiutare i rifugiati.

In un recente dibattito elettorale, Orbán ha promesso “vendetta” contro le associazioni della società civile una volta finite le elezioni.

Condividi questo video e incoraggia i tuoi amici a votare per i candidati a cui stanno a cuore i diritti fondamentali e le libertà!