Monitoraggio UE

Serve sforzo congiunto di tutti i poteri per difendere lo stato di diritto

Se pensiamo che il nostro stato di diritto sia invulnerabile, ci stiamo prendendo in giro. Oggi è più importante che mai che i rami legislativo, esecutivo e giudiziario lavorino insieme per difenderlo.

di Nederlands Juristen Comité voor de Mensenrechten
"I tre rami del governo, legislativo, esecutivo e giudiziario devono difendere lo stato di diritto - ora più che mai. Il deterioramento dello stato di diritto in Polonia, ad esempio, dimostra che le cose vanno male se i tre poteri statali non vi si dedicano con impegno e buona volontà. E’ ingenuo pensare che il nostro stato di diritto sia invulnerabile ".

È quanto ha affermato Frits Bakker, presidente del Consiglio Superiore della Magistratura olandese, nel suo discorso di Capodanno che ha tenuto l'11 gennaio 2018. Bakker ha osservato che i tre rami del governo sembrano troppo spesso concorrenti: "I poteri statali non sono solo indipendenti, sono anche interdipendenti, si influenzano a vicenda e si rafforzano a vicenda, ma rischiamo di dimenticarcene soprattutto quando ci capita di sconfinare nel territorio degli altri "

Basta con il puntare il dito

I giudizi a volte possono provocare frustrazione e puntare il dito non è la soluzione.

"Cercare di comprendere la posizione dell'altro non può far male", dice Bakker. "La frustrazione non scompare distruggendo tutto ciò che ti circonda. Basta guardare a cosa sta succedendo in Polonia, dove gli altri due poteri non sono disposti a rispettare la Magistratura e a mantenerla in piedi".

Bakker sottolinea che anche la magistratura deve essere pronta a cambiare, cosa che sta mancando in Polonia. Per lui "i giudici dovrebbero a volte essere un po' meno cauti e non dovrebbero sempre pensare che la legge sia scolpita nel cemento. C’è sempre spazio per l'interpretazione e dobbiamo considerare questo aspetto un po' più spesso".

Sulla stessa barca

Non è la prima volta che Bakker fa riferimento a preoccupanti sviluppi internazionali parlando dello stato di diritto nei Paesi Bassi. Alla fine dell'anno scorso, durante la Giornata internazionale della magistratura ha chiesto di restare vigili.

Al fine di stimolare la conversazione tra i poteri dello Stato, la Magistratura, insieme alla Corte Suprema e al Consiglio di Stato, organizza quest'anno la Conferenza del Triassico, alla quale parteciperanno rappresentanti di tutti e tre i poteri statali.

Bakker dice della conferenza: "Vogliamo sapere cosa possiamo fare separatamente e insieme per mantenere forte lo stato di diritto. I tre poteri dello stato sono nella stessa barca e questa barca si chiama stato di diritto. Per fortuna nei Paesi Bassi la barca è una nave da guerra ma anche le navi da guerra possono affondare a meno che non siano difese all'unisono ".