Società civile rumena sempre più soffocata

Il governo rumeno vuole azzittire le organizzazioni che promuovono la democrazia, la lotta alla corruzione e lo stato di diritto. Non lasciare che ti vengano tolti dei diritti – invia la nostra lettera ora!

di Orsolya Reich

Cosa sta succedendo in Romania?

Per dirla in parole povere, il governo rumeno vuole azzittire le organizzazioni impegnate nella difesa della democrazia, della lotta alla corruzione e dello stato di diritto.

In che modo?

Ci sono due disegni di legge inquietanti al momento in discussione. Il più recente chiede alle organizzazioni di trasmettere ogni 15 giorni i nomi e i dati personali delle persone che supportano. L'altro disegno di legge impone loro di pubblicare i nomi di tutti i loro finanziatori e un rapporto finanziario completo due volte all'anno. Se venissero approvati, le organizzazioni soccomberebbero sotto le carte. In caso di inadempimento, verrebbero chiuse. Inoltre, molte persone diventerebbero reticenti nel chieder loro aiuto – o nel finanziarle – per timore di ritorsioni.

Cosa ci guadagna il governo?

Potere e soldi. Chi sta al governo vuole essere rieletto e quindi vuole sbarazzarsi delle voci critiche.

Cosa non va?

In primo luogo, un potere senza controllo non è mai una buona cosa. Diventa troppo facile abusarne. In secondo luogo, le leggi con cui stanno provando ad azzittire le voci critiche si applicherebbero in maniera estesa. Le organizzazioni che sono totalmente a-politiche, come quelle che offrono programmi doposcuola per i bambini, sistemazioni ai senza fissa dimora o attività e sostegno agli anziani, soccomberebbero sotto il peso dei nuovi carichi burocratici.

Cosa puoi fare tu?

Condividi il nostro video sui social media e fai conoscere a tutti questi sviluppi inquietanti.

Sostieni il nostro membro rumeno, APADOR-CH, in modo che possa lottare per una Romania più democratica.

Sostieni Liberties, in modo che possiamo lottare per un'Europa migliore.

Scrivi alla Commissione Europea affinché istituisca un fondo per le ONG europee →

In che modo un fondo europeo sarebbe d'aiuto?

Questo fondo, il cosiddetto European Values Instrument, garantirebbe la sopravvivenza delle organizzazioni pro-democrazia nel mirino dei governi. Questi soggetti potrebbero presentare richiesta di finanziamento per le loro attività ordinarie, il che è cruciale perché in molti paesi le organizzazioni critiche nei confronti dei governi semplicemente non hanno un accesso adeguato ai fondi nazionali rivolti al privato sociale. In molti paesi democratici, quelli in cui i governi riconoscono l'importanza delle voci critiche, tale accesso è garantito.

Per saperne di più clicca qui.

Vuoi saperne di più sui recenti sviluppi in Romania?

  • Leggi il comunicato stampa del nostro membro rumeno, APADOR-CH, sul recente progetto di legge contro le ONG su Civic Space Watch:
  • Leggi in nostri rapporti sugli sviluppi in Romania su CIVICUS Monitor
  • Leggi qui il nostro articolo dello scorso anno – i disegni di legge in discussione sono solo gli ultimi esempi di un attacco sistematico alla società civile.
  • Qui e qui puoi trovare i due disegni di legge in discussione (in rumeno).

Vuoi saperne di più sui recenti sviluppi in Europa?

Leggi qui la nostra sintesi sui “problem children” in Europa.

Leggi qui il nostro rapporto sui recenti tentativi di indebolire la democrazia in Europa.

Sign the petition