Technologie e Diritti

Il 71% dei giovani ungheresi pensa che il successo sia legato alla corruzione

Una nuova campagna video in Ungheria esplora, tra le altre cose, l'opinione dei giovani sulla corruzione e quella dei giornalisti sull'indipendenza politica.

di LibertiesEU
La campagna Mérték Médiaelemző Műhely's (laboratorio di analisi dei media) tocca argomenti che riguardano tutti i cittadini. Abbiamo già parlato della campagna in un precedente articolo in cui presentavamo il video Mérték sulla democrazia.

Il video di Mérték aveva ad oggetto un'indagine realizzata da Transparency International che ha rivelato che soltanto il 14% degli ungheresi pensa che il cittadino comune dovrebbe fare qualcosa contro la violenza.

Il secondo video della campagna tratta della corruzione attraverso la storia di un regista che prova a girare un film su questo tema:


Alla fine del video vengono citati dei dati scioccanti tratti dall'indagine di Transparency International: il 71% dei giovani pensa che sia difficile avere successo in Ungheria senza corrompere.

Quello dei rifugiati è il terzo argomento della campagna. Il video è basato sui discorsi di Papa Francesco, compresa la sua dichiarazione secondo cui l'Europa ha tutte le possibilità per trovare un equilibrio tra la protezione dei suoi cittadini e l'accoglienza dei rifugiati:


L'ultimo video della campagna è sulla libertà di stampa in Ungheria. Nel video il pubblico è scioccato dai dati emersi da una ricerca realizzata da Mérték Médiaelemző Műhely secondo cui il 90% dei giornalisti ungheresi ritiene che i politici abbiano il controllo dei media:


Guarda tutti i video della campagna e intervieni affinché il tuo paese non diventi un luogo così deludente su questi aspetti.