Formazione e Coaching

Come parlare del profiling etnico: Guida per attivisti

Questa guida è per gli attivisti che desiderano mobilitare il sostegno pubblico a favore di un divieto del profiling etnico.

di Israel Butler

Cosa offre questa guida?

Tra gli altri strumenti, la guida presenta due narrazioni che gli attivisti possono usare quando sviluppano materiali di comunicazione per le loro campagne. Le narrazioni modellano il modo in cui la persone pensano: cosa vediamo come valore, come dovrebbe essere il mondo, quali situazioni sono considerate difficili e cosa dovremmo fare per risolverle. Le narrazioni che arrivano a dominare il dibattito pubblico diventano modi di pensare di “senso comune”. Scarica la guida qui.

La sfida: gli autoritari sono bravi a impostare le narrazioni e le cornici

Rimani aggiornato.

Gli attivisti che lavorano per vietare il profiling etnico affrontano avversari che sono abili nel framing. I governi con tendenze autoritarie, aiutati dai media, diffondono narrazioni che sono state accuratamente elaborate per alimentare le ansie del pubblico. Questi politici usano strategicamente il razzismo per mettere gli elettori l'uno contro l'altro su linee razziali, perpetuando falsi stereotipi che ritraggono certe minoranze etniche come minacciose. E poi conquistano gli elettori vendendo il profiling etnico come la loro soluzione per mantenere la sicurezza pubblica. Scarica la guida qui.

Lo status quo: gli attivisti non tendono a riformulare il dibattito

Gli attivisti che sostengono il cambiamento possono conquistare il pubblico solo se sviluppano nuove narrazioni che enfatizzano la nostra visione condivisa di come dovrebbe essere la vita. Ma gli attivisti spesso concentrano i loro argomenti per vietare il profiling etnico su tre argomenti che non alterano le narrazioni dominanti. Primo, che dovrebbe essere vietato a causa del danno che causa alle minoranze etniche. Secondo, che dovrebbe essere vietato perché si basa sul falso presupposto che i livelli di criminalità non sono equamente distribuiti nella società. Terzo, che il profiling etnico è inefficiente e insicuro perché distoglie le risorse della polizia dai veri sospetti. Scarica la guida qui.

Il problema: questi argomenti non sono i più efficaci per mobilitare un ampio sostegno pubblico

Alcuni di questi argomenti possono essere efficaci con le persone che sono già dalla parte degli attivisti. E gli argomenti sull'efficienza possono essere persuasivi specificamente per la polizia. Ma è improbabile che ottengano un ampio sostegno pubblico per un divieto. Questo per tre ragioni. Primo, gli argomenti sul danno alle minoranze etniche possono suscitare simpatia che mobilita i sostenitori esistenti. Ma per smuovere un numero maggiore di persone, gli attivisti devono suscitare empatia sottolineando l'umanità e il destino comune che tutti condividiamo. In secondo luogo, è probabile che gli argomenti fattuali sui livelli di criminalità sono rifiutate da un pubblico più ampio perché si scontrano con i loro stereotipi. In terzo luogo, gli argomenti sull'efficienza enfatizzano la visione del mondo che la società è un luogo pericoloso, pieno di crimine, il che porta le persone a sostenere le restrizioni delle libertà civili. Scarica la guida qui.

Una via da seguire: narrazioni alternative

Questa guida offre agli attivisti due narrazioni alternative per sostenere le loro comunicazioni. La narrazione comunitaria evidenzia la solidarietà e l'interconnessione. Incoraggia il pubblico a concentrarsi sul tipo di quartieri in cui vogliono vivere e sul ruolo della polizia nella costruzione di queste comunità. La narrazione della libertà e del rispetto evidenzia l'autodeterminazione e la dignità. Incoraggia il pubblico a concentrarsi su come gli individui dovrebbero essere liberi di vivere la loro vita e che tutte le persone dovrebbero essere trattate con rispetto dalla polizia. Spostando la narrazione dalla sicurezza verso la comunità o la libertà, gli attivisti possono incoraggiare il loro pubblico a pensare al ruolo della polizia nell’attuazione di questi valori alternativi.

Aiutaci a combattere per i tuoi diritti Fai una donazione
La guida offre anche intuizioni ai lettori sui potenziali blocchi di comunicazione che devono superare e tecniche per comunicare concetti complicati come il razzismo strutturale. I consigli della guida si basano sulla ricerca e la pratica dalle scienze cognitive e sul lavoro di attivisti che lavorano su cause progressiste.

Raccomandiamo anche agli attivisti che lavorano sul profiling etnico di controllare la Open Society Justice Initiative, ‘Challenging ethnic profiling in Europe: A guide for campaigners and organisers’, 2021

Scarica qui la guida di Liberties.

Altre guide su Liberties

Come parlare di diritti umani durante Covid-19