Commissione Europea avvia esame senza precedenti della democrazia polacca

Il vice presidente Frans Timmermans ha annunciato un "esame preliminare" di conformità ai meccanismi dello stato di diritto UE dei rapidi cambiamenti realizzati dal neo-eletto governo polacco riguardanti la corte costituzionale e la disciplina dei media. La Commissione ha deciso di usare per la prima volta i suoi poteri di "monitoraggio democratico" previsti dal 2014. La decisione arriva dopo che il presidente polacco Andrzej Duda ha approvato le controverse leggi che consentono al governo di nominare i direttori delle TV e radio pubbliche e di scegliere i giudici della corte costituzionale.