Timmermans: riforma giudiziaria in Polonia minaccia lo stato di diritto

Le nuove riforme giudiziarie in Polonia aggravano la sistematica minaccia allo stato di diritto nel paese, lo ha detto il primo vice-presidente della Commissione UE agli europarlamentari il 6 novembre. Timmermans sollecita il governo polacco a tener conto non solo delle preoccupazioni dell'UE, ma anche di altri organismi di monitoraggio, tra cui la Commissione Venezia, e di assicurare che le riforme in programma non violino le norme UE. Timmermans cita in particolare le leggi che danno al ministro della giustizia il potere di nominare e rimuovere i giudici, interferendo politicamente.