Comune italiano mette a punto soluzione abitativa emergenziale per rom

Il Comune di Barletta ha votato una risoluzione per fornire ai rom sistemazioni di emergenza. Il progetto ha un budget di 100,000 euro e sei operatori appronteranno un "servizio di emergenza e un'area di accoglienza e gestionale per un gruppo etnico nomade." Il problema della risoluzione è che non costituisce una soluzione adeguata all'esclusione sociale e alla marginalizzazione dei rom. Questa e altre soluzioni abitative destinate soltanto ai rom li obbligano a vivere in forma segregata, lontano dai servizi quotidiani e dalle zone residenziali e non fanno che aumentare la discriminazione.