Annunciati i vincitori di Premi per l'Uguaglianza e la Diversità lituani

La sesta edizione di Premi per l’Uguaglianza e la Diversità ha reso omaggio alle iniziative e alle persone che, nel 2018, hanno dato il maggior contributo per i diritti umani in Lituania.

Alla sesta edizione di Premi per l'Uguaglianza e la Diversità, c’erano otto categorie: Parità dei sessi, Superamento di ostacoli, Arcobaleno (uguaglianza LGBT *), Cittadino di società aperta, la Mia età è la migliore età, Dialogo tra nazioni, Diversità di religioni e credo, nonché Migliore conquista dell'anno.

Una commissione speciale ha stilato 25 candidature, che sono poi state sottoposte a una votazione pubblica in rete per due settimane. Il voto popolare ha rappresentato la metà del punteggio finale, mentre l'altra metà è stata valutata da un gruppo di esperti che si sono riuniti nel corso della riunione.

Il premio per la Migliore conquista dell’anno è stata assegnata a Milda Ališauskienė, professoressa dell'Università Vytautas Magnus. È stata riconosciuta per i suoi sforzi nell'organizzare il primo Forum nazionale sui diritti umani in Lituania per commemorare il 70° anniversario della firma della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Il premio Parità dei sessi è andato al team del progetto "Donne che hanno costruito la Lituania". Il team è stato riconosciuto per aver rinfrescato la nostra comprensione della storia, ricordandoci l'input che queste straordinarie donne hanno avuto nella politica, nella vita pubblica, nella scienza, nell'educazione, nella carità, nelle arti e nella cultura durante la costruzione della Lituania.

La categoria Dialogo tra le nazioni è stata vinta dal team creativo dello spettacolo "Terra sconosciuta. Šalčia”. Gli autori sono stati riconosciuti per aver favorito la convivenza fra polacchi, lituani, bielorussi e russi nei teatri nazionali, evidenziando la diversità etnica della Lituania.

Il premio nella categoria Rainbow è stato assegnato a un caso della Corte costituzionale riguardante il rilascio di permessi di soggiorno per partner dello stesso sesso in Lituania. Il premio ha riconosciuto la determinazione di due uomini, uno lituano e uno bielorusso, per aver ottenuto legalmente un permesso di soggiorno per matrimonio con un partner dello stesso sesso, per vivere in Lituania (in quanto i due uomini si erano sposati all'estero).

Il premio La mia età è la migliore età è andato al distributore Rimi Lietuva per la campagna pubblicitaria #AmžiusNesvarbu (#AgeIsNotImportant). Lo spot pubblicitario è stato riconosciuto per la creatività e la sensibilità con cui ha messo in evidenza le difficoltà affrontate da persone di età avanzata, in cerca di lavoro.

La categoria Superamento di ostacoli è stata vinta da Tim van Wijk e dai dipendenti del ristorante "Pirmas blynas" ("La prima frittella"). Il ristorante è stato riconosciuto per aver cercato di aiutare i disabili a trovare lavoro.

Il premio Diversità di religioni e credo è stato consegnato a Evaldas Darulis, un sacerdote. Su sua iniziativa, la chiesa ha fondato un gruppo LGBT per assistere le famiglie di persone omosessuali e transgender nella parrocchia.

Il premio Cittadino di società aperta è stato consegnato ai creatori dell'iniziativa sociale "Lending My Voice". Il gruppo è stato riconosciuto per i suoi sforzi volti a combattere il pregiudizio e l'esclusione sociale di persone sieropositive.