#MeAndMyRights: Infobesity - Perché la sorveglianza di massa è inutile contro il terrorismo

La sorveglianza di massa è inefficace perché sommerge i servizi di sicurezza con così tante informazioni che è impossibile per gli analisti identificare ciò che è importante o rilevante.

Ricordate il film del 2008 di Christopher Nolan, The Dark Knight, interpretato da Christian Bale nei panni di Batman? C'è una scena verso la fine del film in cui Batman cerca disperatamente di trovare Joker (interpretato da Heath Ledger) che sta per compiere un attacco terroristico a Gotham City. Batman ha intercettato il telefono di tutti gli abitanti della città, creando un sistema che gli permetterà di trovare Joker. Ha una macchina che riconoscerà la voce di Joker. Se Joker parla nel raggio d'azione di qualsiasi telefono della città, allora questo gli darà la sua posizione. Batman trova Joker e i due restano fuori per un po 'prima che Batman ... si dia alla fuga? (ancora non si capisce perché Batman abbia dovuto prendersi la colpa di aver ucciso Harvey Dent.)

Leggi i precedenti articoli della serie #MeAndMyRights

Questo sembrerebbe un esempio efficace di come sia possibile combattere il terrorismo attraverso la sorveglianza di massa. Ma si tratta di finzione. Non è così che funziona la sorveglianza di massa nella realtà. I servizi di sicurezza stanno cercando di utilizzarla per scoprire nuovi sospetti e nuovi complotti terroristici ancora sconosciuti. Quindi in realtà non sanno chi stanno cercando. Se fossero già a conoscenza di un sospetto, si limiterebbero ad intercettare il suo telefono o intercettare le sue e-mail con una sorveglianza mirata.

In parole semplici, ecco come funziona la sorveglianza di massa. Innanzitutto, i servizi di sicurezza raccolgono o intercettano una grossa massa di informazioni. Potrebbe trattarsi di milioni di email inviate per un certo numero di settimane in un determinato paese. Successivamente, le autorità filtrano questi dati per cercare di restringere le informazioni che stanno cercando. Ad esempio, potrebbero conservare solo le e-mail contenenti una frase specifica o solo quelle inviate da un certo indirizzo Hotmail o da una città particolare. Quindi gli analisti cercano tra ciò che è rimasto. Ma anche dopo questo esercizio di filtraggio, ci sono così tante informazioni che gli analisti di solito non sono in grado di verificare la maggior parte di esse. E i servizi di sicurezza dovrebbero infine ricontrollare che chiunque sia emerso come potenziale sospettato, sia realmente coinvolto nel terrorismo. Quando questo è accaduto negli Stati Uniti, gli investigatori dell'FBI sono stati mandati a seguire migliaia di piste false e interrogare persone che si sono poi rivelate completamente innocenti. Si tratta di uno spreco di risorse che potrebbero invece essere utilizzate per metodi di indagine più tradizionali ed efficaci.

Troppe informazioni

Quindi, quanto è utile la sorveglianza di massa? La sorveglianza di massa non è mai stata utile per identificare un sospetto terrorista o prevenire un attacco terroristico. Questa è la conclusione cui giungono due studi sulle affermazioni della National Security Agency degli Stati Uniti, secondo cui la sorveglianza di massa era stata la chiave per la lotta contro il terrorismo nel paese. Una di queste indagini è stata condotta dal Congresso degli Stati Uniti, che ha avuto accesso a documenti riservati e che è stato in grado di intervistare le persone che lavorano per l'NSA.

Ma perché la sorveglianza di massa è uno strumento così inutile per catturare i terroristi? Intanto perché produce semplicemente troppe informazioni. I servizi di sicurezza annegano nelle informazioni, anche dopo che sono state filtrate usando i loro criteri di ricerca. Ci sono così tante informazioni che non sono in grado di dire cosa è importante e cosa no, chi è un vero sospettato e chi è innocente. Torniamo all'esempio di Batman per darti un'idea del perché la sorveglianza di massa non funziona. Immagina che i servizi di sicurezza abbiano sviluppato un dispositivo magico per il rilevamento di terroristi, simile a Batman. Immagina che i servizi di sicurezza abbiano una registrazione delle voci di tutti i terroristi nel tuo paese e che il loro dispositivo magico possa utilizzare algoritmi complicati per rilevare, con una precisione del 90%, quando qualcuno che parla al telefono corrisponde a un terrorista. Diciamo che ci sono 3000 terroristi in totale nel tuo paese. Ciò significa che il dispositivo rileverà 2970 terroristi. Non sembra male, no?

Leggi i precedenti episodi della serie #MeAndMyRights

La precisione conta molto

Il problema per i servizi di sicurezza è che se il sistema è accurato al 90%, significa che non lo è per il 10%. Quindi una volta su 10 ascolta una persona innocente che parla al telefono e identificherà erroneamente quella persona come terrorista. Se hai 30 milioni di utenti di telefonia, allora identificheresti erroneamente 3 milioni di persone come terroristi. E non sarai in grado di distinguere tra i 3 milioni di persone innocenti e i 2970 veri sospettati. Avresti bisogno di condurre indagini di follow-up su oltre 3 milioni di persone per individuare i 2970 terroristi. Tieni presente che la precisione del 90% di un test per rilevare i terroristi è irrealisticamente alta. Abbiamo usato questo numero per illustrare come anche un test apparentemente accurato possa produrre risultati inutili. Considerando che i terroristi adattano il loro comportamento per evitare di essere scoperti, i metodi di rilevamento attualmente utilizzati dai servizi di sicurezza sono probabilmente molto meno accurati. Ad esempio, in questo scenario fittizio, un terrorista intelligente probabilmente userebbe un modulatore di voce per mascherare la propria voce.

Alla fine di The Dark Knight, il produttore di giocattoli di Batman, Lucius Fox (interpretato da Morgan Freeman), distrugge la macchina di sorveglianza di massa. Convince Batman che il sistema non è etico perché rappresenta una grande invasione della privacy di individui innocenti e che è pericoloso perché mette un'enorme quantità di potere nelle mani di chi lo controlla. Per quanto possiamo stimare Christopher Nolan, questa spiegazione del perché la sorveglianza di massa sia una cosa terribile non è sufficiente. Ma non preoccuparti, nelle prossime settimane spiegheremo in modo più dettagliato perché la sorveglianza di massa è così pericolosa per le nostre democrazie.

Se desideri informazioni più approfondite o vuoi saperne di più delle prove e degli studi a cui ci riferiamo, puoi dare un'occhiata al nostro rapporto completo "Sicurezza attraverso i diritti umani" qui.