Lettera aperta: La privacy non può essere un lusso

L'8 gennaio, più di 50 organizzazioni in tutto il mondo, tra cui Liberties, hanno chiesto a Google di non certificare gli smartphone Android i cui produttori sfruttano la privacy e la sicurezza degli utenti che non possono permettersi l'ultimo iPhone.

Noi di Liberties crediamo fermamente che tutti abbiano diritto alla privacy, non solo quelli che hanno risorse sufficienti per acquistare la propria privacy.

Se siete interessati alla lettera aperta che abbiamo firmato, potete leggerla QUI. Se siete interessati ad aggiungere la vostra voce, potete aderire alla causa QUI.

A proposito, hai già firmato la campagna Liberties per chiedere a Google e IAB Europe di rispettare la legge e proteggere la tua privacy? Puoi farlo QUI.

Fallo ora.