Lituania: crimini di odio ancora in primo piano

Il 10 dicembre, Giornata internazionale dei diritti umani, si è tenuto in Lituania l’annuale Forum Nazionale sui Diritti Umani (NFHR).

Quest'anno il Forum Nazionale sui Diritti Umani (NFHR) ha simbolicamente onorato il 70° anniversario della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, con il motto del forum “Endorsing Diverse Lithuania in Europe” (Sostenere la Lituania differente in Europa). I rappresentanti del settore pubblico e delle ONG, del mondo accademico e della comunità internazionale hanno discusso un'ampia gamma di temi relativi ai diritti umani, come l’impatto della pandemia sulla salute mentale pubblica e sull’istruzione, le violazioni dei diritti umani in Bielorussia, l’uguaglianza di genere, la protezione dei dati e il diritto alla privacy.

I crimini di odio hanno ricevuto una maggiore attenzione nel forum, dato che all’epoca era in corso anche la conferenza internazionale “Promuovere una risposta efficace ai crimini di odio e al discorso sull’odio in Lituania”. Nel complesso, esperti di vari settori - agenti di polizia, avvocati, accademici, giornalisti e professionisti dei diritti umani - provenienti dalla Lituania e dall’estero hanno condiviso le loro conoscenze sui crimini di odio in cinque discussioni durante la conferenza.

La conferenza mirava ad attirare l’attenzione dello Stato sulla necessità di una risposta efficace ai crimini di odio, a promuovere una più stretta cooperazione tra le istituzioni statali e le ONG, ad avviare una discussione aperta sulla reale situazione dei crimini di odio in Lituania, e a condividere idee e buone pratiche per trovare i mezzi efficaci per affrontare i crimini di odio.

Vale la pena notare che una delle discussioni ha cercato di vedere le cose attraverso gli occhi delle vittime di crimini di odio e di capire cosa hanno passato per scoprire cosa provano quando l'odio è diretto verso una parte immutabile di loro stessi e cosa si può fare per aiutarli.

Ulteriori informazioni sul forum sono disponibili sul sito web di NFHR. Le registrazioni delle discussioni (sia in lituano che in inglese) sono disponibili sulla pagina YouTube di NFHR.