Diritti umani devono essere al centro di qualunque programma contro la povertà

Un nuovo rapporto chiarisce che per combattere la povertà in modo significativo e duraturo, è necessario un approccio basato sui diritti umani.

Per un approccio efficace contro la povertà, è necessario concentrarsi sui diritti umani. Sono le conclusioni cui giunge l'Istituto Olandese per i Diritti Umani nel suo rapporto "Diritti umani nei Paesi Bassi: povertà, esclusione sociale e diritti umani".

Povertà = stress

Il rapporto mostra che la povertà esercita molta pressione su diversi diritti umani, e viceversa: se i diritti umani non sono sufficientemente garantiti, il rischio di diventare o rimanere povero è molto maggiore. Ciò è evidente se si pensa, ad esempio, al diritto alla salute, all'istruzione, al lavoro e all'alloggio. Inoltre, le ricerche dimostrano che l'80% delle persone che vivono in povertà afferma che ciò influisce sulla loro dignità. L'istituto chiede pertanto al governo di sviluppare una visione politica ampia e un programma nazionale per combattere la povertà e l'esclusione sociale.

I numeri non mentono. Nei Paesi Bassi - e certamente anche nei loro territori caraibici - molte persone e molte famiglie vivono ancora in condizioni di povertà. Chiunque può diventare povero: a causa della perdita del lavoro, di un divorzio o per aver affrontato alti costi sanitari. È un problema complesso che non si può ridurre solo ad avere poco denaro. Le persone in povertà finiscono spesso in un circolo vizioso di impotenza, stigmatizzazione, discriminazione ed esclusione sociale.

Come afferma il presidente dell'Istituto per i Diritti Umani, Adriana van Dooijeweert, "Vivere in povertà può influire sulla dignità umana. Inoltre, la povertà ha anche conseguenze sulla nostra società: se le persone sentono di non fare parte della società ne deriva scontento sociale e minore fiducia in istituzioni come il governo e lo stato di diritto".

Povertà e diritti umani

Il diritto a un livello di vita dignitoso e alla protezione contro la povertà e l'esclusione sociale, il diritto alla salute, il diritto all'istruzione, il diritto al lavoro e il diritto all'abitazione sono diritti umani fondamentali. All'interno di tutti questi temi ci sono problemi di partecipazione, autonomia, uguaglianza e protezione legale. La povertà può condurre a una dieta malsana, a vivere in un ambiente malsano o a rinunciare alle cure mediche.

Circa 2,5 milioni di persone nei Paesi Bassi sono analfabeti. Molti di loro sono poveri a lungo termine, hanno problemi di salute e partecipano meno alla vita sociale e politica. Inoltre, i figli di genitori con un basso livello di istruzione ottengono voti peggiori dai loro insegnanti. E anche se il lavoro è ancora una delle principali fonti di reddito, risulta che avere un lavoro retribuito non è una garanzia per evitare di entrare o per uscire dalla povertà. Infine, il numero di persone senza fissa dimora è in aumento e molte persone non possono permettersi i costi di un’abitazione.

Cosa occorre fare?

Il governo ha una sua visione politica per combattere la povertà e l'esclusione sociale. In questa visione, si dovrebbe dare maggiore attenzione al diritto ad un buon livello di vita, al alla salute, all’istruzione, al lavoro e ad un’abitazione. Deve esserci un programma per tutti i territori dei Paesi Bassi, sia in Europa che nei Caraibi. È anche importante che il governo cooperi con i Comuni, i gruppi di interesse e le persone in condizioni di povertà. Questo vale anche per i Comuni quando iniziano a lavorare su questioni legate alla povertà.

"Alleviare la povertà dove ancora c’è e prevenire la povertà dove minaccia di emergere è un compito centrale del governo", ha detto Van Dooijeweert. "L'istituto è convinto che il governo possa avere successo solo se adotterà una visione politica della povertà in cui sia centrale l’attenzione verso i diritti umani".

Come viene vissuta la povertà?

Su mandato dell'Istituto, l'agenzia di ricerca GfK ha condotto un'indagine sulla percezione della povertà. La ricerca ha dimostrato che l'80% delle persone che si considerano povere afferma che ciò influisce sul loro stato di salute. Il 91% vede colpita la propria libertà di scelta e l'80% percepisce un impatto sulla propria dignità. La povertà sembra influenzare anche le opportunità di partecipazione. Mentre il 64% della popolazione generale dei Paesi Bassi afferma di svolgere spesso delle attività, questa cifra scende al 37% tra le persone con un reddito basso. Per tutte queste ragioni il 35% delle persone che vivono in povertà percepisce un sentimento di esclusione.


Maggiori informazioni sono disponibili nel rapporto completo "Diritti umani nei Paesi Bassi: povertà, esclusione sociale e diritti umani" (in olandese).