53 comuni olandesi si impegnano per una politica 'arcobaleno'

I comuni hanno firmato una dichiarazione d'intenti per promuovere maggiormente la sicurezza, la resilienza e l'accettazione sociale delle persone LGBTI.

Il 12 ottobre 2018, 53 comuni 'arcobaleno' in Olanda hanno firmato una dichiarazione d'intenti per promuovere sicurezza, resilienza e accettazione sociale nei confronti delle persone LGBTI. La dichiarazione è stata firmata anche dal Ministro dell'Istruzione, della Cultura e della Scienza, Ingrid van Engelshoven. Il documento riguarda il periodo dal 2019 al 2022.

La dichiarazione 2019-2022 è stata firmata a Gouda, alla presenza di decine di membri del consiglio comunale dei comuni olandesi e del ministro. La dichiarazione d'intenti fa seguito agli accordi che il ministero ha stipulato con i comuni durante il precedente mandato governativo.

Ministero e Movisie collaborano per sostenere l'iniziativa

Le 53 città arcobaleno si impegnano a rendere ancora più efficace la loro politica LGBTI, ad esempio migliorando la collaborazione tra stakeholders. Monitoreranno e valuteranno i risultati e gli effetti delle loro politiche e si focalizzeranno non solo sulla prevenzione, ma anche per intervenire attivamente nella lotta alla discriminazione dei cittadini LGBTI.

Per conto del Ministero dell'Istruzione, Cultura e Scienza (OCW), Movisie fornisce supporto e consigli alle città arcobaleno in tema di politiche LGBTI e in occasione di una conferenza annuale nazionale di scambio di esperienze e risultati tra le città arcobaleno.

OCW sostiene anche finanziariamente la politica arcobaleno. Le piccole e medie città ricevono 20,000 all'anno, mentre le grandi città, come Amsterdam, Rotterdam, L'Aia e Utrecht ricevono 50,000 euro. Gli stessi membri di Rainbow metteranno a disposizione un budget e un personale equivalente per co-finanziare il budget OCW.

Persone LGBTI vivono meglio nei comuni arcobaleno

Il ministro Van Engelshoven ha sottolineato che sempre più comuni, da 'Almere ad Emmen', stanno implementando una politica arcobaleno. Si tratta di una “buona cosa, perché la politica arcobaleno paga. I comuni arcobaleno fanno meglio di altri comuni in tema di accettazione e sicurezza sociale delle persone LGBTI. E più a lungo si partecipa, maggiore è l'effetto positivo”.

Fonte: Ministerie OCW - Movisie