"Gravi violazioni di diritti fondamentali" negli hotspot italiani e greci

Le politiche e le pratiche europee in tema di rifugiati "hanno determinato gravi violazioni di diritti umani in Italia e in Grecia" secondo uno studio del Parlamento Europeo. Esso evidenzia che i paesi non hanno rispettato gli impegni previsti dal piano di ricollocamento e messo a repentaglio lo stato di diritto nell'UE. A proposito di hotspot, "gli stati non hanno contribuito ad alleviare le pressioni sui sistemi italiano e greco. Al contrario, hanno aumentato gli oneri per via delle loro carenze strutturali e delle numerose richieste, aggravando i flussi all'interno del sistema di Dublino."